Tu sei qui

Home

Non solo danza o palestra per uno stile di vita attivo

In uno studio che ha preso in considerazione 154 bambine e 110 adolescenti di genere femminile californiane frequentanti lezioni di danza di vario tipo, sono stati misurate,  tramite accellerometro , la quantità e l'intensità dell'attività fisica svolta durante la durata delle lezioni.

Lo  studio ha rilevato che in generale,  solo l'8% delle bambine e il 6% delle adolescenti raggiungevano con la lezione di danza i 30 minuti di attività fisica moderata-vigorosa (MPVA) consigliati durante l'orario extrascolastico ( gli altri 30 dovrebbero essere fatti durante l'orario scolastico) dalle linee guida per l'attività fisica del  CDC (Centre for Disease Control) statunitense. L'Hip Hop risultava la disciplina dove venivano riportati livelli più alti di attività fisica (26,9 min di MVPA nei bambini e 15,6 min di MPVA nelle adolescenti), mentre la disciplina meno "attiva" risultavano le lezioni di danze Latino Americane, dove si scendeva a livelli di  soli 4 minuti di MPVA nelle adolescenti.

Questo lavoro conferma che per raggiungere un livello di attività fisica che comporti dei vantaggi per la salute, non sono sufficienti le due o tre lezioni settimanali di attività fisica organizzata a cui si iscrivono generalmente i bambini e, in percentuale minore, gli adolescenti, ma è importante che  le famiglie prendano consapevolezza che è necessario attuare delle scelte di "stile di vita attivo" come ad esempio nei trasporti preferendo gli spostamenti a piedi e non usando l'ascensore e promuovendo nell'età evolutiva i giochi di movimento all'aperto.

Fonte: 

Cain KL, Gavand KA, Conway TL, Peck E, Bracy NL, Bonilla E, Rincon P, Sallis JF.

Physical activity in youth dance classes.

Pediatrics. 2015 Jun;135(6):1066-73. 

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato!